Tu sei qui: Home » Alto Mare » “Dove comincia l’Abruzzo”, luoghi e protagonisti nel libro dedicato alla nostra regione

“Dove comincia l’Abruzzo”, luoghi e protagonisti nel libro dedicato alla nostra regione


Copertina Dove comincia lAbruzzo “Dove comincia l’Abruzzo”, luoghi e protagonisti nel libro dedicato alla nostra regioneÈ stato appena pubblicato da Exòrma il volume di Paolo Merlini e Maurizio Silvestri, con foto di Dondero e prefazione di Paris, che racconta l’Abruzzo con incontri e contributi da Colapietra a Valentini, da Seghetti a Cataldi Madonna, da Di Lello a D’Orazio (di Claudia Avocatino)

Con la presentazione di lunedì 23 giugno alla Società Operaia di Mutuo Soccorso di Pescara, corroborata dalla presenza di Mario Dondero, Raffaele Colapietra, Francesco Paolo Valentini, Luigi Cataldi Madonna, Leonardo Seghetti e molti altri volti noti della nostra regione, ha tenuto a tutti gli effetti il proprio debutto in società il bel libro “Dove comincia l’Abruzzo”, scritto a quattro mani da Paolo Merlini e Maurizio Silvestri, con fotografie inedite di Mario Dondero e prefazione di Renzo Paris.

Il libro, appena pubblicato dall’editore Exòrma di Roma (pagine 282, euro 14,90) vuole rendere omaggio a una terra straordinaria, percorsa dai due “viaggiatori” metro dopo metro, da Magliano de’ Marsi a Tagliacozzo, da Sulmona alla Valle Peligna, fin nel cuore del Parco Nazionale della Maiella, e poi ancora Ortona, Pescara, Chieti, Amatrice, Teramo e, in ultimo, L’Aquila ancora ferita dal terremoto del 2009.

Un percorso senz’auto ma con mezzi pubblici alla scoperta di luoghi e tradizioni, tra saperi e gusto come recita la copertina del libro, che tocca tutte le provincie abruzzesi e numerosi personaggi, ognuno con la propria attività ed esperienza, con i propri “posti”, che aggiungono alla visione sull’Abruzzo di Merlini e Silvestri sempre nuovi elementi per raccontare.

Gli “indispensabili fiancheggiatori di questa avventura”, come scrivono gli autori, tracciano una veloce ma certo non esaustiva panoramica di una società abruzzese variegata, operosa e legata alla propria terra. Dai citati Valentini, Cataldi Madonna, Colapietra, Seghetti, a Giovanna di Lello, ideatrice del Festival John Fante di Torricella Peligna; dallo staff di Radio Delta 1 ai vignaioli Antonia e Ottaviano Pasquale e i pastai Agostino e Orazio Masciarelli; dal giornalista Giorgio D’Orazio, che firma nel libro anche un contributo sulla cultura dell’arrosticino, al professor Mario Polia, e ancora Leonardo Di Vincenzo di Birra del Borgo, il pastore Luigi Rotolo con suo figlio Gregorio, scannesi, l’oste Carmine della Taverna de li Caldora di Pacentro, Matteo Ciarrocchi dell’omonima vineria di Pescara, il ristoratore Domenico Speranza di Loreblick a Loreto Aprutino, l’avvocato Dario D’Alessandro e il suo “Eva” di Pescomaggiore, il calzolaio Gabriele di Penne e molti altri. Tra cui i responsabili dell’Associazione Bibliobus L’Aquila, nata all’indomani del terremoto del 6 aprile come biblioteca itinerante, a cui vengono interamente devoluti i diritti d’autore del libro.

Merlini Silvestri “Dove comincia l’Abruzzo”, luoghi e protagonisti nel libro dedicato alla nostra regione“Dove comincia l’Abruzzo” è un viaggio on the road di un’intera settimana lungo percorsi poco battuti, su strade provinciali e secondarie, ferrovie e stazioni abbandonate, per grandi e piccoli centri, utilizzando solo autobus di linea, corriere e treni regionali. Un viaggio, come detto, ricco di incontri, tra sapori antichi e profumati vini autoctoni, in compagnia delle canzoni di ieri e di oggi, dei versi di Omero e dei grandi della letteratura. Ognuno secondo le proprie inclinazioni, quelle di Paolo Merlini, esperto di vie traverse, che di slow travel scrive e parla alla radio (ma è anche coautore dell’ultima Guida Verde Marche del Touring Club Italiano e collaboratore all’inserto “Marche Cult” de “Il Messaggero”) e quelle di Maurizio Silvestri che si occupa di viaggi e cultura enogastronomica e dal 2008 partecipa al progetto editoriale “Porthos” (ma scrive anche su “Pietre Colorate”, collabora ad alcune guide di Slow Food e dirige, insieme a Giuseppe Gennari, il Festival Ferré di San Benedetto del Tronto). Questo libro è poi il secondo firmato insieme da Merlini e Silvestri ad essere pubblicato per la collana “I viaggi senz’auto” ideata da Exòrma, dopo il successo di “Un altro viaggio nelle Marche”, giunto alla terza ristampa in un anno.

“Una vera e propria euforia per la cultura abruzzese tutta, da quella materiale a quella artistica, dalla cucina a D’Annunzio, Silone, Flaiano”, come scrive Renzo Paris nella prefazione, attraversa dunque le pagine di questo volume, che è insieme un diario, un reportage, una guida (con tanto di cartina, mappa cronologica e siti di riferimento delle aziende di trasporto), ma anche, e soprattutto, un’antiguida, perché trasgredisce le regole classiche del viaggiare. O, forse, ne sperimenta la natura più intima fatta di stupori, pause, deviazioni, imprevisti, incontri. E di tanta, tanta, lentezza.

Claudia Avocatino 

pf button both “Dove comincia l’Abruzzo”, luoghi e protagonisti nel libro dedicato alla nostra regione

Copyright ©2013 NewsAbruzzo e' un prodotto di Lead s.r.l. - P.IVA 01966190686 - Registrazione alla sezione stampa presso il Tribunale di Pescara n. 11 del 14/07/2011

la provenienza di alcune foto e' il web; nei casi di involontaria lesione del diritto d'autore,
prego scrivere a redazione@newsabruzzo.it

Scroll to top