Barbara D’Urso, la tragedia è un fulmine a ciel sereno: “Anni e anni vissuti insieme…”

Barbara D’Urso e la tragedia che lascia tanta sofferenza nel cuore della conduttrice: ecco cosa è accaduto

Una delle conduttrici tra le più apprezzate dal pubblico italiano è colei che ha regalato momenti spesso definiti trash dagli esperti di comunicazione televisiva, Barbara D’Urso. Con le sue frasi cult come “A soreta e Con il cuore”, la donna ha conquistato una fetta del mercato televisivo di Canale 5 ottenendo spesso un buonissimo indice di share. Tra i tanti show condotti possiamo ricordare Pimeriggio Cinque, Live- Non è la D’Urso e il Grande Fratello. Si deve ricordare che il funzionamento dei programmi, però, non dipendono solo dalla bravura dei conduttori ma anche a chi si cela dietro le quinte. Purtroppo, la D’Urso ha dovuto affrontare una grave tragedia che ha sconvolto il pubblico.

Barbara D'Urso
Barbara D’Urso racconto – newsabruzzo.it

Originaria di Napoli, la donna a soli diciotto anni lascia la sua città d’origine per trasferirsi a Milano in cerca di fortuna dal punto di vista dello spettacolo. Inizialmente, Barbara pera di diventare una modella ma per via della sua altezza questo non succede; in compenso, però, viene scelta dai vertici Fininvest (oggi Mediaset) nel ruolo di annunciatrice televisiva nel programma Goal accanto ai più grandi di quel tempo come Diego Abatantuono, Teo Teocoli, Giorgio Porcaro e Massimo Boldi.

Si fa conoscere a pubblico e interpreta il ruolo di una ginecologa nella famosa fiction di successo Dottoressa Giò, ottenendo un ottimo share. Negli anni Ottanta, comincia a condurre su Rai 1 alcuni reality di successo come Forte fortissimo e Fresco fresco. 

Oggi, invece, è al timone di alcuni show pomeridiani e in passato serali che hanno ottenuto sempre un buon ascolto ma non hanno raggiunto commenti positivi da parte di chi, la tv la studia e cerca di analizzarla in senso di comunicazione, di marketing e strategia. I programmi proposti dalla conduttrice sono stati considerati “trash”, tanto che Pier Silvio Berlusconi ha ritenuto più giusto modificare la durata del programma a 60 minuti e i temi che dovevano riguardare solo attualità e politica e non più gossip. 

Cosa succede dietro le quinte dei programmi televisivi

Il successo del programma in molti lo attribuiscono al conduttore, in generale, risposta piuttosto giusta ma solo in parte perché dietro ad un meccanismo televisivo vi sono tanti soggetti che contribuiscono al funzionamento di un format, di uno show, di un varietà e chi più ne ha più ne metta. Quello che è importante per far funzionare il programma è sempre trovare un contenuto essenziale che riporta l’attenzione del singolo spettatore e che soprattutto non cambi canale: la scelta, quindi, deve essere più che strategica.

Barbara D'Urso
Barbara D’Urso i programmi dietro le quinte – newsabruzzo.it

Luca Parenti, storio autore televisivo, ha provato a fare un resoconto di ciò che permette ad un programma di funzionare in maniera brillante. 

L’autore ha cercato di plasmare la parola perfetta e dare un suo significato prezioso a quello che avviene dietro il successo di un programma televisivo: “La materia in natura è presente in tre stati: quello solido, quello liquido e quello gassoso. La scaletta solida racchiude i concetti pratici, le esigenze di budget, la forma estetica, quella che si riferisce ai format e ai relativi contenuti. La scaletta liquida si occupa degli argomenti fluidi: la mobilità tra i punti di scaletta e dentro i blocchi di programma, i principi della costruzione del racconto, la sua fluidità, e la sua costruzione verticale e orizzontale”. 

Il successo di un programma in realtà dipende da più fattori: Il successo di un programma dipende spesso da fattori non controllabili, come l’intuito, l’improvvisazione, il talento di alcuni autori o alcuni conduttori. Ma anche dalle tecniche di racconto, dall’immaginario e da tutto ciò che non si vede ma rende il telespettatore soddisfatto e appagato”. 

Spesso, nei programmi di Barbara D’Urso e non solo, vi era la presenza di colui che gestisce gli applausi all’interno di un programma, spesso comunemente chiamato “lo scaldapubblico”. Il calore del pubblico è una delle più importanti aspirazioni di un programma e del suo successo. Purtroppo, però, una tragedia ha colpito il cuore della conduttrice.

La scomparsa che ha lasciato un vuoto nel cuore di Barbara D’Urso

Ha accompagnato i programmi di Barbara D’Urso e Gerry Scotti per tantissimi anni e con il suo calore e i suoi applausi e la simpatia ha lasciato un vuoto in chi gli voleva davvero bene: stiamo parlando di “Jack Zoppi” conosciuto come animatore degli applausi del pubblico delle celebri trasmissioni di Cologno Monzese.

Barbara D'Urso
Barbara D’Urso la tragedia – newsabruzzo.it

La conduttrice ha condiviso un video di un estratto del suo lavoro e ha voluto ricorarlo con delle parole davvero molto commoventi ma sincere.

Ella ha scritto: “Non riesco a esprimere bene quello che ho provato quando ho avuto la notizia… Non ci credo… L’altro giorno, come sempre, mi hai incrociata nel corridoio e con la tua voce squillante e sorridente mi hai detto: “Ciao Barbara!”… “Ciao Jack!”… E ti ho lanciato un bacio… Anni, anni e anni vissuti insieme… C’eri sempre, in tutte le mie trasmissioni… Abbiamo vissuto insieme momento meravigliosi… Debutti… Ore di diretta infinite… Paura, ansia e divertimento… Tu perfetto, come sempre… Io so che tu mi volevi davvero bene e io ti volevo davvero bene… Ciao Jack, unico Jack…”.