Albano Carrisi, la scomparsa che ha straziato una famiglia: il ricordo è commovente

Al Bano Carrisi e il ricordo straziante che gli ha cambiato per sempre la visione di vita: ecco cosa è accaduto

Un cantautore che con la sua magnifica voce ha reso il mondo della musica un posto davvero speciale, dove è sempre stata  apprezzata oltre la voce anche il talento è lui, Al Bano Carrisi. Nel corso della sua lunga carriera, ha avuto la possibilità di creare un sodalizio vincente per molti anni con quella che prima è stata la sua compagna di vita, Romina Power. Insieme hanno regalato al mondo musicale successi incredibili che ancora oggi segnano un’epoca. Tra questi posiamo ricordare Nostalgia Canaglia, Ci sarà, Felicità e moltissimi altri. Purtroppo, però, la coppia ha dovuto affrontare un dramma che ha creato sofferenza e che ancora non è riuscita a colmarsi e forse mai avverrà.

Albano Carrisi ricordo
Albano Carrisi ricordo newsabruzzo.it

Nel corso della sua carriera, Al Bano ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti tra cui 26 dischi d’oro e 8 dischi di platino.  Originario di Cellino San Marco, paese in Puglia, l’uomo sin da piccolo ha cantato stornelli nella sua lingua  e a soli dodici anni scrive una canzone da lui improvvisata con la chitarra, dal titolo Addio Sicilia. A soli diciotto anni decide di trasferirsi a Milano per far della sua vita un sogno e cercare di realizzare il suo obiettivo più grande.

Circa questo ristorante, a notare il talento di Carrisi ci pensò Pippo Baudo che in una lunga intervista dichiarò: “Stavo cenando al Dollaro, un ristorante milanese che costava 660 lire, l’equivalente di un dollaro appunto. Invece degli spaghetti, il cameriere portò una chitarra e cominciò a cantare. “Che voce!” pensai. Era Al Bano. Di giorno lavorava alla Breda, la sera ai tavoli. Gli dissi di venire in Rai il mattino dopo”. 

L’uomo comincia a lavorare presso il ristorante Il Dollaro, frequentato da molti personaggi del mondo dello spettacolo dell’epoca Visto il talento, viene notato dal produttore maestro Pino Massara, che lo invita a sottoporsi a un provino alla Celentano-Massara, casa di produzione  aperta alla ricerca di nuovi talenti. Nel 1967, il primo successo Nel Sole che, successivamente diventerà un musicarello dove ci sarà una protagonista giovanissima e dalla bellezza disarmante che gli ruberà il cuore: parliamo di Romina Power. 

Al Bano Carrisi e la lunga storia con Romina Power

Un lungo sodalizio importante ha realizzato Al Bano Carrisi nel corso della sua carriera, lasciandosi andare nella costruzione del suo sogno con l’allora sua compagna Romina Power. La coppia ha regalato momenti indimenticabili al pubblico italiano che è rimasto un segno forte e indelebile nel cuore degli spettatori.

Al Bano Carrisi
Al Bano Carrisi la storia d’amore con Romina Power (newsabruzzo.it)

La loro storia d’amore si allarga con l’arrivo dei loro figli Ylenia, Yari, Cristèl e Romina Junior. Parallelamente alla loro fama nella sfera privata, collezionano moltissimi grandi successi dominando le classifiche di vendita con album e singoli entrati a far parte del costume e della società.

Insieme partecipano a cinque Festival di Sanremo: nel 1982 con “Felicità”, “nel 1984 con “Ci sarà” che vale il gradino più alto del podio, nel 1987 con “Nostalgia canaglia”, nel 1989 con “Cara terra mia” e infine nel 1991 con “Oggi sposi”.

Nel 1999, però, i due si separano per un evento che ha sconvolto la loro vita per sempre: la scomparsa della primogenita Ylenia Carrisi nel 1994 a New Orleans.

Al Bano Carrisi e il ricordo straziante vivo nel suo cuore

La perdita di un figlio rappresenta un dolore incolmabile, una cosa davvero dolorosa che ad un genitore possa mai accadere. A conoscere bene questo sentimento e questa sofferenza è proprio Al Bano, proprio per la scomparsa di Ylenia, primogenita avuta co Romina Power. L’uomo ha fatto una dichiarazione al quotidiano La Nuova Sardegna.

Al Bano
Ricordo straziante di Al Bano (newsabruzzo.it)

Circa quel momento così difficile e drammatico, Al Bano ha rivelato: “In quel brutto momento della mia vita ho perso una figlia e insieme la fede. Non riuscivo ad accettare il fatto, a superare quelle forche caudine”.

Durante l’intervista è stato chiesto ad Al Bano come fa a sopravvivere al dolore: “Sono andato avanti con l’idea che se a Dio hanno ammazzato Cristo chi sono io per non riuscire ad attraversare una tragedia del genere? Ci sono voluti forza e coraggio. Anche perché ho tanti figli e devo dare la vita a loro”.