Tu sei qui: Home » Cronaca » Omicidio a Martinsicuro: fermato il ricercato, si nascondeva nelle campagne

Omicidio a Martinsicuro: fermato il ricercato, si nascondeva nelle campagne



arresto manette polizia 120717064309 big Omicidio a Martinsicuro: fermato il ricercato, si nascondeva nelle campagne

E’ finita la fuga del cinquantenne albanese ricercato per il delitto di Roberto Tizi, il 35enne di Martinsicuro ucciso a colpi di pistola domenica sera sotto casa appena sceso dall’auto condotta dalla compagna. Secondo quanto si è appreso l’uomo è stato bloccato dai Carabinieri nelle campagne di Martinsicuro, dove si nascondeva.

L’albanese è stato poi trattenuto nella caserma dell’Arma in attesa dell’arrivo del procuratore capo, Antonio Guerriero, e del sostituto titolare del fascicolo, Bruno Auriemma, che lo hanno sentito. Ha ammesso le proprie responsabilita’. I magistrati non si sono dilungati oltre, limitandosi a circoscrivere il fatto all’ambiente della criminalita’ locale.

Hanno anche fatto intendere che sviluppi della vicenda potrebbero arrivare nelle prossime ore. Intanto, l’ispezione cadaverica conferma che Roberto Tizi e’ stato raggiunto da due forse tre colpi di pistola. Sono in corso altri accertamenti radiografici. L’albanese e’ stato condotto nel carcere di Castrogno a Teramo con l’accusa di omicidio volontario.

pf button both Omicidio a Martinsicuro: fermato il ricercato, si nascondeva nelle campagne

Copyright ©2013 NewsAbruzzo e' un prodotto di Lead s.r.l. - P.IVA 01966190686 - Registrazione alla sezione stampa presso il Tribunale di Pescara n. 11 del 14/07/2011

la provenienza di alcune foto e' il web; nei casi di involontaria lesione del diritto d'autore,
prego scrivere a redazione@newsabruzzo.it

Scroll to top