Tu sei qui: Home » Cronaca » Furto di tartufi nella Marsica, avezzanese in manette

Furto di tartufi nella Marsica, avezzanese in manette



forestale controlli Furto di tartufi nella Marsica, avezzanese in manette

A seguito dei controlli predisposti dal Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato dell’Aquila diretti a contrastare il fenomeno della raccolta illegale dei tartufi, gli uomini del Comando di Avezzano hanno dato esecuzione all’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un uomo residente ad Avezzano, accusato dei reati previsti dagli artt. 81, 624 e 625 CP.

L’arrestato ha infatti portato a esecuzione un disegno criminoso al fine di trarne profitto con ricorso a violenza sulle cose e introducendosi piu’ volte all’interno di un fondo agricolo recintato destinato a tartufaia privata; il proprietario del fondo, un noto professionista marsicano, aveva per questi fatti sporto precedentemente querela rivolgendosi alla Forestale per far cessare le incursioni sul suo terreno.

Gli agenti, nel corso di appostamenti e pedinamenti durati diverse settimane, sono riusciti a identificare, anche grazie ad alcuni video girati sul posto, il responsabile che, tra l’altro, risulta avere precedenti penali specifici. Gli accertamenti hanno permesso di accertare come l’uomo, in localita’ San Pelino, anche in orario notturno, si era introdotto nella tartufaia privata attraverso il taglio della rete di protezione e, una volta dentro, non si era limitato solamente al furto dei tartufi, ma anche al danneggiamento delle stesse preziose piante tartufigene.

L’avezzanese, dopo i rilievi segnaletici di rito, e’ stato accompagnato presso il luogo di residenza per scontare la misura cautelare.

pf button both Furto di tartufi nella Marsica, avezzanese in manette

Copyright ©2013 NewsAbruzzo e' un prodotto di Lead s.r.l. - P.IVA 01966190686 - Registrazione alla sezione stampa presso il Tribunale di Pescara n. 11 del 14/07/2011

la provenienza di alcune foto e' il web; nei casi di involontaria lesione del diritto d'autore,
prego scrivere a redazione@newsabruzzo.it

Scroll to top