Tu sei qui: Home » Politica » “Di destra o si è o non si è”

“Di destra o si è o non si è”


Massimo Tatone Di destra o si è o non si èNA è lieta di scambiare due chiacchiere con Massimo Tatone, personaggio molto noto ad Ortona e non solo.

Da poco è stato nominato presidente del circolo ‘Destra Sociale Ortona’ e del direttivo regionale della ‘Destra Sociale’ con delega alle politiche ambientali, protezione civile ed organizzazione area Chietina.

Chi è Massimo Tatone?

Massimo Tatone è un uomo da sempre impegnato nel sociale,una persona sempre pronta ad ascoltare i problemi della gente; interessato alle tematiche ambientali e sempre attivo sul fronte della tutela ambientale del proprio territorio. Politicamente figlio della vecchia Alleanza Nazionale, ma sempre amico di tutti gli schieramenti politici,con un solo obiettivo:lavorare per la città di Ortona difendendo il territorio dagli impatti ambientali.

Lei ha da poco aperto ad Ortona il circolo ‘Destra Sociale’ di cui è presidente. Come è nata questa idea?

L’idea non è nata da me bensì mi è stata proposta dal Dott. Roberto Rosa, coordinatore regionale ‘Destra Sociale Abruzzo’ e dal vice coordinatore regionale Giannina Candelori. La carica di presidente locale del circolo mi è stata data da Roberto Rosa.

Cosa intende fare per la città di Ortona? Ha dei particolari progetti?

Innanzitutto bisogna riportare la gente ad aver fiducia nella classe politica,soprattutto in quella della vera destra. La città di Ortona va riqualificata a livello urbanistico, e vanno recuperate le contrade, sempre più abbandonate a loro stesse,ferme ormai da vent’anni. Non ci possiamo permettere di promettere posti di lavoro, perchè questi vanno prima creati e poi dati, ma a tutti e non solo agli amici degli amici.

Lei ha ricevuto la delega di politica ambientale-protezione civile e organizzazione dell’area chietina, e come sappiamo è sempre stato attivo su queste tematiche; cosa ne pensa del progetto già autorizzato del deposito Gpl nella zona di San Martino sulla Maruccina?

Io stesso ho chiesto l’interrogazione alla regione Abruzzo, perchè quel progetto è situato in una zona ad alta sismicità. Buona parte delle abitazioni sono crollate a causa delle estrazioni fatte precedentemente, quindi si tratta di un progetto che comporta una serie di pericoli, dato che la maggior parte delle zone montane sono ad alto rischio sismico. Quindi non siamo favorevoli.

Alle ultime elezioni regionali l’abbiamo vista appoggiare ‘Abruzzo Civico’, quindi una coalizione di centro sinistra. Come ci spiega questa scelta visto che lei è dichiaratamente un uomo di estrema destra?

Più che avere appoggiato ‘Abruzzo Civico’  ed il suo progetto, ho appoggiato una candidata locale, perchè era l’unica donna e soprattutto una carissima amica, che per la prima volta si affacciava alla politica regionale. Ho sentito così di darle il mio sostegno indipendentemente dai colori politici. Poi successivamente mi è stato proposto di diventare presidente del circolo ‘Destra Sociale Ortona’, il quale riprende le ideologie della vera destra che fondò Giorgio Almirante.

Cosa la destra attuale non ha della vecchia destra di Giorgio Almirante?

Tutto, praticamente. Almirante è stato il padre della destra italiana, che ascoltava i cittadini ed era a loro fianco; ha sempre lavorato per il bene del paese. Oggi la destra, come vediamo anche a livello nazionale, è schierata a sinistra; Forza Italia ed Ncd non sono altro che partiti provenienti dalla politica berlusconiana,che non ha nulla a che vedere con la vera destra: di destra o si è o non si è.

A livello locale prevede un’unione con l’attuale destra?

Come ho detto pocanzi di destra o si è o non si è,e per il momento non ci sono i presupposti per una eventuale unione o alleanza. In futuro si vedrà.

Attualmente Ortona è nelle mani del centro sinistra. Come vi ponete nei riguardi di questa amministrazione? C’è un rapporto conflittuale o di collaborazione?

Io e l’attuale sindaco ci siamo già sentiti ed ho dato piena collaborazione ad eventuali progetti utili alla collettività. Ovviamente siamo sempre una forza politica di destra, pronti ad ammonire eventuali errori e a farci sentire qualora non si facesse il bene dei cittadini.

Alle prossime amministrative si vede come candidato sindaco di Ortona con la ‘Destra Sociale’?

Non sappiamo ancora se avremo una nostra lista o appoggeremo altre coalizioni; l’unica cosa certa è che lavoreremo, come partito, sul territorio per la cittadinanza.

La ringrazio per la piacevole chiacchierata, spero di intervistarla tra qualche anno in qualità di sindaco di Ortona. Crede davvero in ciò che fa, ha dei valori ben radicati ed è ammirevole la forza con la quale si batte per le cause in cui crede; al di là del colore politico, condivisibile o meno, il suo impegno merita il giusto riconoscimento ed io le auguro una brillante carriera politica.

Mara Agostinone

pf button both Di destra o si è o non si è

Copyright ©2013 NewsAbruzzo e' un prodotto di Lead s.r.l. - P.IVA 01966190686 - Registrazione alla sezione stampa presso il Tribunale di Pescara n. 11 del 14/07/2011

la provenienza di alcune foto e' il web; nei casi di involontaria lesione del diritto d'autore,
prego scrivere a redazione@newsabruzzo.it

Scroll to top